Bakery Piacenza - 2B Control Trapani: la gara dei granata

Momenti, commenti e retroscena delle gare dei nostri beniamini, con gli occhi sempre tinti di granata.

Bakery Piacenza - 2B Control Trapani: la gara dei granata
Scrivi -Luigi Nacci- per Consiglio comunale Erice

Di solito si dice che "non bisogna entusiasmarsi più di tanto e che bisogna rimanere con i piedi per terra". Vero, verissimo, ma è altrettanto vero che ogni tanto è anche giusto lasciarsi andare e esultare. La vittoria di domenica scorsa a Piacenza merita di essere esaltata, perché è stata conquistata con fatica, ancora una volta con difficoltà di organico, superando le difficoltà di approccio iniziali, andando oltre i problemi di falli, mettendoci tanto cuore ma anche tanta qualità. 6 uomini in doppia cifra e la prestazione da incorniciare di capitan Mollura sono la certificazione di una prestazione che potrebbe (almeno ce lo auguriamo) essere la svolta della stagione.

Queste le pagelle di questa settimana:

Mollura 25 pt. 38 min in campo. Temperamento, grinta, determinazione, in una parola "cazzimma", ma il nostro capitano non è più soltanto quello. Oggi è un giocatore completo, nei suoi canestri c'è tanta qualità, frutto di lavoro in palestra e voglia di migliorarsi. Imprescindibile per la sua duttilità che consente a coach Parente diverse soluzioni con la certezza che il suo mattoncino arriverà sempre. Migliore in campo per distacco. Voto 8.5.

Childs 16 pt. 27 min in campo. Prima partita nella quale ha avuto problemi di falli. A dir la verità almeno un paio di chiamate sono sembrate un po' eccessive, ma il metro arbitrale domenica era quello. Per il resto ancora una prova eccellente su entrambi i lati del campo. Morse era un avversario tosto, in difesa lo ha probabilmente subito, ma in attacco più di una volta ha sfruttato la sua agilità per andare a canestro. Ancora una doppia doppia sfiorata (9 rb). Voto 7,5. 

Wiggs 14 pt. 33 min in campo. Forse la peggior gara in granata. Nel primo tempo Raivio, che di sicuro non ha bisogno di aiutini, spesso è stato colpevolmente dimenticato. In attacco ha fatto qualche cosa buona, anche se nel momento in cui la palla arriva a lui, difficilmente torna ad un compagno. Stavolta non è riuscito nemmeno a guadagnarsi la solita quantità di falli subiti. In una partita vinta la sua sufficienza è stiracchiata, perché da un americano ci si attende di più. E quei due tiri liberi nel finale.... Voto 6-.

Taflaj 11 pt. 7 min in campo. Quando ci è mancato! E quanto è mancato a coach Parente! Con lui a disposizione Trapani cambia tutte le prospettive, sia nella propria metà campo che in quella avversaria. "Soltanto" 7 minuti in campo ma sufficienti a cambiare la partita. Due bombe nel momento migliore di Trapani, ma soprattutto il 5/5 dalla lunetta che ha spento Piacenza. Specialista. Voto 7+.

Palermo 10 pt. 32 min in campo. Segnali di Palermo, almeno del Palermo che conosciamo e che, fin qui, in stagione abbiamo visto con il contagocce. Secondo tempo di grande intensità difensiva su Raivio, ma anche efficace in attacco: emblematico un suo rimbalzo offensivo dopo un "mattone" da due che ha trasformato in una tripla importantissima. 5 palle recuperate sono il segno della sua applicazione difensiva. Finisce la partita anzitempo ma è il risultato del suo sacrificio in difesa. Questo è il Palermo che ci serve. Bentornato. Voto 7.

Romeo 10 pt. 19 min in campo. La sua miglior partita fin qui. Anche per lui un ottimo secondo tempo in fase difensiva insieme a Palermo su Raivio, ma anche 7 punti consecutivi a cavallo tra la fine del 3° e l'inizio del 4° quarto, all'interno del 16 a 0 di squadra, che ha ribaltato la partita. Il suo coast to coast alla fine del 3° quarto è stato entusiasmante e ha firmato il primo vantaggio granata. Voto 7.

Guaiana 2 pt. 29 in campo. Meglio nel secondo tempo quando ha fatto buone cose in difesa. Ma purtroppo anche alcuni errori marchiani, uno su tutti un contropiede 3 contro 1 vanificato per non essere riuscito a passare palla ad un compagno. Deve migliorare e probabilmente è il primo a saperlo, in ogni caso, dopo una vittoria, tutto dovrebbe essere un pò più semplice. Voto 6-.

Biordi 2 pt. 14 min in campo. Questo ragazzo si sbatte in ogni partita. Dà la sensazione di conoscere perfettamente la sua dimensione e di sapere perfettamente quello che può dare. Anche per lui qualche chiamata un po' dubbia e la partita che è finita anzitempo, ma ha lottato alla grande senza paura, riuscendo anche a mettere un mattoncino a referto. Voto 6,5.

Basciano 0 pt. 1 min in campo. Qualche secondo, giusto per far rifiatare i compagni. Senza voto.

Minore ne.

Daniele Parente: Finalmente può iniziare a mettere in pratica (almeno in larga parte) quello che aveva "pensato" in estate quando ha scelto i suoi uomini. Taflaj e Mollura gli consentono di mettere in campo quintetti contro i quali tante squadre hanno difficoltà ad accoppiarsi e domenica, per Piacenza, è successo questo. Ma se il capitano, fin qui, ha sempre fatto quel che doveva, l'albanese purtroppo era mancato e domenica ci siamo tutti resi conto di cosa può significare averlo o non averlo. Certo ci sono squadre (Cantù ad esempio, ma questo vale non soltanto per noi), contro le quali le difficoltà restano, ma per fortuna in questo campionato non sono tutte Cantù. Lucido, come sempre, nel dopo gara, nel commentare come un affare aver chiuso in primo tempo sotto "soltanto" di 8 lunghezze. Realista quando ha aggiunto che da questa vittoria dobbiamo costruire il nostro campionato. Voto 7,5.