Unione Maestranze Trapani, avvicendamento e bufera fra i vertici

Leonardo Buscaino nominato nuovo vicepresidente del CdA, D'Aleo però non ci sta

Unione Maestranze Trapani, avvicendamento e bufera fra i vertici

Che sta succedendo all'interno dell'Unione delle Maestranze di Trapani?
Perchè il presidente Lantillo ha esautorato il suo vice e braccio destro, Giovannello D'Aleo? Come mai l'architetto non è più vicepresidente dell'Unione?
Il comunicato stringato, emanato dalla stessa Unione delle Maestranze, recita di riorganizzazione interna finalizzata alla prosecuzione dell'attività sociale per il triennio 2018-2021. Ma, ad ascoltare diversi componenti dei vari gruppi dei Misteri di Trapani, si avverte malcontento. Il Consiglio di Amministrazione dell’Unione Maestranze intanto ha provveduto alla rimodulazione degli incarichi con la nomina di Leonardo Buscaino come vice presidente del CdA. Buscaino, come dicevamo, prende il posto di Giovanni D’Aleo.  
Ma sulla serenità dell'intera Unione delle Maestranze pende una grossa incertezza relativa al fatto che, pare, alcuni gruppi stiano valutando di chiedere addirittura le dimissioni di Lantillo dalla carica di Presidente. 
"Si stanno raccogliendo delle firme", si lascia scappare qualcuno di loro, "c'è qualcosa su cui dobbiamo vederci chiaro".


 

Troppi "si dice" e troppe voci che si rincorrono e si rimpallano fra loro. 
Probabilmente nelle prossime ore se ne capirà di più.


Unione Maestranze Trapani, avvicendamento e bufera fra i vertici

Giovanni D'Aleo, nel frattempo, ieri ha incontrato i componenti dell'arciconfraternita Santa Maria del suffragio di Bitonto proprio alla chiesa del Purgatorio dove sono conservati i gruppi dei Misteri di Trapani.
Laconico ma significatico il suo commento su Facebook: "Come vedete si continua sempre a costruire..."

 

Rinfresca il tuo sito