La Bottiglieria

La CNA promuove l'alta specializzazione

Venerdì 15 ottobre un seminario su “Agroalimentare e fabbisogni formativi”

La CNA promuove l'alta specializzazione

Favorire l’incontro, nel mondo del lavoro, tra una domanda di occupazione sempre più esigente e un’offerta più specializzata. CNA Trapani è ancora una volta attenta alle esigenze delle imprese del territorio e se ne fa portavoce. “Abbiamo riscontrato più volte, da parte di molti imprenditori della provincia nostri iscritti- dicono il Presidente e il Segretario dell’Organizzazione, Giuseppe Orlando e Francesco Cicala- una concreta difficoltà a reperire le risorse adatte per ruoli occupazionali che richiedono alta specializzazione”.

“Siamo inoltre determinati- continuano- ad incentivare una offerta formativa di alto livello per i giovani siciliani, al pari che nel resto di Europa, affinché possano realizzare pienamente i loro talenti, magari nella terra in cui sono nati”.

L’obiettivo, ambivalente, è chiaro: da un lato creare ed incentivare un’offerta formativa valida per i giovani siciliani, affinché siano valore aggiunto per le aziende del territorio, dall’altro fare in modo che gli stessi abbiano maggiori opportunità di inserimento nel lavoro.

Proprio con questo obiettivo, nemmeno un mese fa, la CNA Trapani ha firmato un accordo di rete con la “Fondazione ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy Emporium del Golfo”- Presidente Enzo Giuseppe Munna, Direttrice Vincenza Mione-  che propone progetti di formazione di alta specializzazione post diploma, sia nel settore della produzione che in quello del marketing.

Per illustrare i propri progetti- in collaborazione con Università degli Studi di Palermo, ONAV, CNA Trapani e l’ITET Girolamo Alcamo Caruso- la Fondazione ha organizzato un seminario su  “Agroalimentare e fabbisogni formativi : Innovazione, competenza e professionalità”, che si terrà venerdì 15 ottobre alle ore 17.30 presso la Sala convegni dell'Istituto Tecnico Economico e Tecnologico “Girolamo Caruso”, in via Kennedy 2 ad Alcamo.

“Il comparto agroalimentare- dicono i rappresentanti della Fondazione Emporium del Golfo-  richiede competenze tecnico-professionali sempre più complesse e articolate che devono  però essere supportate da competenze trasversali ben sviluppate. Sostenibilità, responsabilità sociale d'impresa e nuove tecnologie sono gli elementi cardine sui quali è necessario riorganizzare e sviluppare le aziende. La conoscenza e l'utilizzo delle nuove strumentazioni innovative di rilevazione e di gestione di processi di lavoro caratterizzeranno sempre più l'azienda agricola del futuro”.

In particolare, verranno illustrati i corsi di studi per "Wine export manager 2.0”     e "Tecnico della sostenibilità agroalimentare”.

Al convegno interverranno: Pietro Catania, Professore dell’Università degli Studi di Palermo; Francesco Cicala, Segretario CNA Trapani; Carlo Giambino, Dottore di Ricerca e Responsabile Ricerca e Sviluppo della Mugavero Fertilizzanti; Tindaro Germanelli, coordinatore regionale Unione Agroalimentare CNA Sicilia; Rosario Ferreri, componente Comitato esecutivo nazionale CNA settore bevande; Maria Angela Passalacqua, Maestro Assaggiatore ONAV.

Presenzieranno inoltre l’Assessore alle Attività Produttive della Regione Sicilia, Domenico Turano, e il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi.

Saluti e conclusioni sono affidati a Giuseppe Orlano, Presidente di CNA Trapani, Enzo Giuseppe Munna e Vincenza Mione, rispettivamente Presidente e Direttrice della Fondazione “Emporium del Golfo”.

Modera la giornalista Pamela Giampino.