Trapani, arrivano oggi 63 minori orfani dall’Ucraina

Saranno trasferiti in diverse strutture a Erice, Alcamo, Catania e Modica

Trapani, arrivano oggi 63 minori orfani dall’Ucraina
Scrivi -Luigi Nacci- per Consiglio comunale Erice

Atterrerà poco dopo le 15 di oggi, nell’aeroporto di Trapani-Birgi, un gruppo di 63 minori provenienti da orfanotrofi ucraini. Lo ha reso noto il senatore trapanese Vincenzo Santangelo, seguito da un comunicato diffuso dalla Cgil di Trapani.

L'operazione umanitaria è stata realizzata dalla rete di associazioni Stop the war now, coordinata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, con la collaborazione della Cgil che ha curato la logistica via terra dall'Ucraina all'Italia, con la collaborazione del sindacato polacco Solidarnosc, del Movimento 5 Stelle che ha finanziato il volo charter dalla Polonia.

“Si tratta del più alto numero di bambini mai uscito dall'Ucraina sin dall'inizio del conflitto armato” scrive Santangelo nella sua nota, ricordando che “il precedente più numeroso finora era quello spagnolo, paese verso il quale era stata autorizzata la partenza di circa 20  bambini”.

I minori, di età compresa tra i quattro e i sedici anni, tutti provenienti da orfanotrofi di Mariupol e Kramators'k, nell'Oblast di Doneck, sono accompagnati da altre 21 persone, tra i tutori dei minori ed alcuni educatori con i loro figli, per un totale di 84 ucraini. Il gruppo era stato evacuato nelle settimane scorse dai territori martoriati dalla guerra e temporaneamente ospitato nel distretto di Leopoli.

“Ieri – racconta il senatore trapanese – dopo avere recuperato tutti i gruppi di minori coinvolti nella missione umanitaria, siamo partiti da Leopoli in mattinata alla volta di Cracovia. Abbiamo impiegato circa 7 ore per attraversare la frontiera prima ucraina e poi polacca. Nella tarda mattinata di oggi è prevista la partenza da Cracovia con atterraggio a Trapani intorno alle 15:10”.

L'arrivo sarà sottolineato con una conferenza stampa, alle 15.30 in aeroporto, da Gianpiero Cofano, segretario generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, Alfio Mannino, segretario generale CGIL Sicilia, Andrea Malpassi del Dipartimento Internazionale della CGIL, oltre che dallo stesso Vincenzo Santangelo.

A seguire, i bambini saranno trasferiti in diverse strutture ospitanti a Erice, Alcamo, Catania e Modica.