Trapani Calcio: oggi finalmente si comincia

Alle 17:30, al Provinciale, il primo allenamento della nuova stagione

Trapani Calcio: oggi finalmente si comincia

Mentre continuano ad arrivare le ufficializzazioni in casa granata è arrivato il momento di cominciare a far rotolare anche il pallone.

Gli ultimi arrivati, in ordine di tempo, sono l’esterno basso di destra Claudio Cellamare, classe 2004, il pari ruolo a sinistra Flavio Romano, classe 2002 e l’esterno offensivo Simone Di Domenicantonio, classe 1997.  

Ma oggi è soprattutto il giorno del primo allenamento: alle 17,30 agli ordini di mister Torrisi i vecchi (pochi) e nuovi (tanti) granata, si ritroveranno al Provinciale per iniziare la stagione.

Intanto occorre sottolineare che il direttore sportivo Agatino Chiavaro è stato di parola: nella conferenza stampa di presentazione dell’organigramma societario aveva promesso che, per oggi, l’organico a disposizione del mister sarebbe stato completo all’80 per cento e, va riconosciuto che, a occhio e croce, ci siamo. A suon di ufficializzazioni, in poco più di due settimane è stato fatto un grande lavoro. Certo di sicuro tanti contatti erano già avviati e si è trattato “soltanto” di definirli, ma resta sempre un ottimo risultato. Per quanto riguarda i nomi, la verifica del campo, come sempre, sarà la più importante, ma non si può fare a meno di sottolineare che sono stati ingaggiati parecchi giocatori “di categoria”, necessari per costruire un gruppo che potrà essere protagonista. Ed è importante che quasi tutti sono stati firmati a titolo definitivo e in alcuni casi anche con contratto biennale, a riprova che la società sta seguendo un programma di lavoro ben preciso. Così come sembra abbastanza evidente che si stia seguendo una logica rispetto al sistema di gioco che il mister dovrà mettere in pratica (4-3-3). Adesso si tratta di limare l’organico, completandolo rispettando i regolamenti (under) e coprendo adeguatamente tutti i ruoli. Da questo pomeriggio la “palla” passa proprio a mister Torrisi. Adesso sarà lui a dover mantenere le promesse, costruendo una squadra che sappia “emozionare” i tifosi. Il ricordo che abbiamo del tecnico ex Paternò, da avversario, è di quelli che piacciono parecchio ai tifosi granata: sanguigno, sempre in piedi, sempre a incitare e a “telecomandare” i suoi uomini per tutti i novanta minuti e oltre. E a questo va aggiunto che, indiscutibilmente, la sua ex squadra è stata tra le rivelazioni, in positivo, della scorsa stagione.

Restiamo dunque nel campo delle sensazioni, ma di certo non si può dire che, fin qui, siano negative. La società sta facendo quel che doveva fare, nonostante anche un pizzico (e forse anche qualcosa in più) di diffidenza da parte della piazza. Adesso tocca alla parte tecnica, staff e squadra, che dovranno capire cosa significa indossare la maglia granata. L’anno scorso per tanti si è rivelata un macigno insopportabile e questo non dovrà mai più accadere. Tutti coloro che indosseranno la maglia granata dovranno sapere che a Trapani potranno diventare idoli, perché i tifosi trapanesi non hanno mai guardato alla categoria (almeno non tutti) e hanno da sempre saputo riconoscere chi ha reso onore alla maglia granata, a prescindere dai risultati. Da oggi hanno la possibilità di impararlo.

E infine, ultimi, ma non certo ultimi, da oggi anche i tifosi potranno “scendere in campo”. I tifosi, che stanno aspettando il primo allenamento un po' come si aspetta il primo appuntamento, quando ancora non sai cosa ti aspetta, ma sai per certo che ti basterà poco per perdere la testa e innamorarti perdutamente.  

E sotto questo punto di vista la società granata è partita con il piede giusto: oggi le porte del Provinciale saranno aperte e l’allenamento sarà a porte aperte e non a caso sarà aperto il settore Curva Nord.

Il tempo di prepararsi per il primo appuntamento, ci vediamo alle 17.30.

(Foto Fc Trapani Calcio 1905)