Scuole chiuse a Trapani, Misiliscemi e Salemi

Nel capoluogo e nelle ex frazioni attività didattiche sospesa fino al 26 gennaio. A Salemi scuole chiuse solo per sei giorni

Scuole chiuse a Trapani, Misiliscemi e Salemi
Scrivi -Luigi Nacci- per Consiglio comunale Erice

Con l’inserimento della Città di Trapani in zona arancione, il Sindaco Giacomo Tranchida ha firmato una nuova ordinanza valida fino al 26 Gennaio prossimo, adeguendosi alla zona arancione che è previsto proprio fino a quel giorno.

Il sindaco ha disposto ulteriori misure di precauzione ai fini del contenimento del Covid-19 soprattutto per quanto riguarda le scuole: non più fino al 21 ma fino al 26 Gennaio sono sospese le attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado siano esse pubbliche, private e paritarie. Sospese anche le attività didattico educative in presenza per la fascia che va dai 3 ai 6 anni rese presso asili, asili in casa, ludoteche, baby parking. Rimangono invece operativi i servizi educativi per la fascia 0-3 anni resi presso asili nido, micronido e sezioni primavera a condizione che si rispettino rigorose misure di sicurezza.

Anche al Comune di Misiliscemi le scuole resteranno chiuse fino al 26 gennaio. La decisione è stata presa dal Commissario straordinario del Comune, Carmelo Burgio, dopo aver ricevuto la nota ufficiale dall'ASP di Trapani- Dipartimento di
Prevenzione, con la quale viene espresso PARERE FAVOREVOLE all’adozione della DAD per le scuole di ogni ordine e grado ricadenti nel territorio comunale

In atto i Comuni della Provincia di Trapani sono interessati da un alto tasso di contagio con una media settimanale di contagio di 250 su 100.000 abitanti ed un tasso che si attesta sul 40% di positivi su una popolazione vaccinata del 77,47%. 
La disponibilità di posti letto, tanto nei reparti di degenza quanto nelle terapie intensive Covid del Covid Hospital di Marsala è quasi satura per cui necessita individuare altre soluzioni e, in ragione di ciò, i Responsabili del Dipartimento Prevenzione dell’ASP di Trapani e dell’UOC Spem dottori Di Gregorio e Canzoneri, a chiusura dell’incontro, avvalendosi delle previsioni di cui all’OPRS n.36/2020, sentito il Prefetto e i Sindaci, hanno richiesto alla Regione Siciliana l’adozione di un protocollo contenitivo (cosidetta ZONA ARANCIONE) per 15 giorni per tutti i Comuni della provincia di Trapani. Le singole specificità nei vari Comuni, pertanto, stanno facendo emettere ordinanze di sospensione delle attività didattiche ai rispettivi Sindaci.

Anche Salemi chiude. Ma in questo caso solo per sei giorni. Il Sindaco Domenico Venuti si "adegua alla scienza" ma ribadisce che la didattica distanza è un danno per tutti gli studenti.