Blitz dei carabinieri al Rione San Giuliano, arresti e denunce

Blitz dei carabinieri al Rione San Giuliano, arresti e denunce

Arresti, sequestri e denunce. E' il risultato di un blitz dei carabinieri nel popolare quartiere San Giuliano. 

Tre le persone arrestate, in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip presso il tribunale di Trapani. Sono chiamate a rispondere, a vario titolo,  di detenzione di esplosivi, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. 

Il blitz è scattato lo scorso diciannove agosto. I carabinieri della compagnia di Trapani, di concerto con i colleghi del XII Reggimento Sicilia e del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia hanno effettuato una serie di perquisizioni rinvenendo, all'interno di un magazzino, un ordigno esplosivo artigianale di circa novanta  grammi e novanta batterie di fuochi d’artificio collegate in serie, dal peso complessivo di circa cinquanta chili  di miscela pirica con innesco a miccia a lenta combustione.

Era stato necessario anche l'intervento degli artificieri per la pericolosità del materiale sequestrato.

Nel corso della perquisizione, i militari dell'Arma sono stati ostacolati dagli indagati che, con il supporto di alcuni amici, avrebbero minacciato e aggredito i carabinieri. 

Per riportare la calma era stato necessario l'intervento di altre pattuglie a supporto dei colleghi.In quell'occasione, sono state deniunciate quattro persone chiamate a rispondere di resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento aggravato.

Durante l'esecuzione della misura cautelare, all'interno delle abitazioni degli indagati sono stati rinvenuti duecentottanta grammi di hashish suddivisi in tre panetti, sei grammi di cocaina, sette grammi di crack e tre banconote contraffatte per un valore complessivo di duecentocinquanta euro. 

I tre arrestati si trovano adesso ai domiciliari con l'ausilio del braccialetto elettronico. 

Blitz dei carabinieri al Rione San Giuliano, arresti e denunce