Doveva essere ai domiciliari, i Carabinieri lo trovano fuori casa completamente ubriaco

Danneggia il braccialetto elettronico ed esce per festeggiare il 1° maggio

Doveva essere ai domiciliari, i Carabinieri lo trovano fuori casa completamente ubriaco

Doveva essere ai domiciliari. I Carabinieri della stazione di Marinella di Selinunte lo hanno invece ritrovato la sera dello scorso primo maggio, fuori dalla sua abitazione e completamente ubriaco. Il protagonista della vicenda, un trentasettenne ai domiciliari dallo scorso febbraio, ha manomesso il braccialetto elettronico ed è uscito di casa.

Immediato l’allarme giunto ai Carabinieri di Castelvetrano con cui era collegato il dispositivo elettronico manomesso dal pregiudicato che, nei primi giorni dell’anno in corso, oltre ad essere stato arrestato perchè sorpreso con 40 grammi di cocaina a bordo dell’autovettura, si era reso protagonista di alcuni incidenti stradali nonostante fosse tutte le volte sprovvisto di patente di guida, con gravi conseguenze per i malcapitati che si sono imbattuti lungo il suo cammino.

In quelle circostanze l’uomo non aveva prestato soccorso ai malcapitati abbandonando il luogo dell’incidente rendendosi irreperibile. Lo stesso si è reso responsabile di diverse violazioni passando dalla misura restrittiva dell’obbligo di dimora agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico venendo arrestato per evasione lo scorso febbraio.

Espletate le formalità di rito, veniva sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari come disposto dall'A.G. la quale valuterà nuovamente la posizione dello stesso.