Trapani, medici e infermieri senza vaccino a rischio sospensione

Sono quaranta in tutto le lettere di "sollecito" inviate dall'Azienda sanitaria provinciale

Trapani, medici e infermieri senza vaccino a rischio sospensione

Sono partite le seconde lettere di sollecito da parte dell’Asp di Trapani alla volta di medici e infermieri che non si sono ancora sottoposti al vaccino contro il Covid-19. Se le direttive non saranno seguite scatterà la sospensione dal servizio.

Complessivamente si tratta di dieci medici e una trentina di infermieri che avevano già ricevuto un primo richiamo e che adesso si sono ritrovati nella propria casella e-mail un nuovo sollecito: pena la sospensione dalle attività e, conseguentemente, dello stipendio.

In tutta la Regione, in totale sono una settantina i lavoratori del mondo della sanità sospesi in queste ultime settimane per l’assenza di validi motivi alla base della mancata vaccinazione. Una accelerazione sulle verifiche voluta dall’assessorato alla Salute. Il primo passo era stato l’invio degli elenchi dei medici non vaccinati dalle Asp agli Ordini provinciali.