A 30 anni dalla strage di Capaci la moneta 2 euro con Falcone e Borsellino

A 30 anni dalla strage di Capaci la moneta 2 euro con Falcone e Borsellino
Scrivi -Luigi Nacci- per Consiglio comunale Erice

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze con il decreto del 28 ottobre 2021, pubblicato il 9 novembre in Gazzetta Ufficiale, ha dato l’ok per l’emissione e corso legale della moneta da 2 euro commemorativa del “30° Anniversario della scomparsa di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino“. Le monete avranno corso legale dal 2 gennaio 2022, anno del trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

L’autore del disegno della faccia nazionale della moneta da 2 euro è Valerio De Seta. Riporta nel lato dritto i ritratti dei due magistrati italiani Giovanni Falcone e Paolo Borsellino ispirati da una fotografia di Tony Gentile. In alto, ad arco, la scritta «FALCONE – BORSELLINO»; sotto, le date «1992 – 2022», rispettivamente anno della scomparsa dei magistrati e anno di emissione della moneta, tra le quali è inserito l’acronimo della Repubblica italiana «RI»; a destra «R», identificativo della Zecca di Roma; a sinistra, «VdS», sigla dell’autore Valerio de Seta; nel giro, le dodici stelle dell’Unione europea.

La decisione del Mef è stata accolta sui social tra favorevoli e contrari. Gli appassionati di collezionismo e numismatica l’hanno presa con favore. Altri criticano la scelta di inserire gli eroi nazionali in un taglio così basso e avrebbero preferito una banconota di valore. Altri ancora ritengono il provvedimento non consono a tenere viva la memoria e l’eredità di valori che ci hanno lasciato i due giudici palermitani.