Marsala: denunciate tre persone sorprese con mazze e coltelli, elevate diverse sanzioni per violazioni norme anti-covid

Marsala: denunciate tre persone sorprese con mazze e coltelli, elevate diverse sanzioni per violazioni norme anti-covid

Tre persone denunciate e 14 sanzoni elevate. E' il risultato di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai carabinieri della compagnia di Marsala, con il supporto della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia di Palermo. Nello specifico, le perquisizioni personali e veicolari, svolte durante i posti di controllo, hanno permesso di rinvenire due coltelli di genere vietato appartenenti ad un ventenne e ad un quarantottenne, entrambi marsalesi e gravati da precedenti di polizia, oltre che di una mazza di legno della lunghezza di 60 centimetri, trovata nella disponibilità di un trentacinquenne trapanese. Per i tre è scattata la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di porto di armi e strumenti atti ad offendere.
Nel medesimo contesto, i militari dell’arma hanno sanzionato amministrativamente 14 persone, con una multa di 400,00 euro ciascuno per varie violazioni della normativa di contenimento del Covid-19: di queste, sei erano giunte a Marsala da Catania senza un valido motivo che giustificasse la loro presenza nel comune -attualmente dichiarato zona rossa- mentre le altre otto sono state sorprese fuori casa oltre l’orario consentito assembrate in piccoli gruppi distinti.