Valderice, il sindaco scrive a Musumeci

Emergenza Coronavirus, servono maggiori presidi di sicurezza

Valderice, il sindaco scrive a Musumeci

Il sindaco di Valderice Francesco Stabile si è fatto promotore di una lettera inviata al presidente della Regione Nello Musumeci sulle difficoltà che stanno incontrando gli amministratori locali per fronteggiare l’emergenza coronavirus. 

 

Nella nota, che è stata sottoscritta dai sindaci dei Comuni della provincia di Trapani, vengono sollevate diverse problematiche, a partire dalle gravi difficoltà nell’eseguire i tamponi rinofaringei per la non reperibilità dei reagenti, il che costringe i soggetti in pre-ricovero, o in regime di quarantena debbano prolungare lo stato di isolamento a tempo indefinito. Nella lettera si parla anche della situazione dei malati di cancro che non hanno la possibilità di effettuare le terapie mediche da protocollo, in quanto non possono accedere alle strutture ospedaliere se non prima di aver effettuato il tampone.

Ma proprio sulla questione legata ai malati oncologici interviene il direttore del reparto all'ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani, dottor Filippo Zerilli, il quale precisa che "la necessità di effettuare i tamponi per i pazienti oncologici vale solo per quelli in quarantena, poichè tutti gli altri hanno libero accesso alle cure con tutte le precauzioni messe in atto all'ingresso nel reparto".

Rinfresca il tuo sito