Coffe Break di Giusi licata

Daniela Toscano alla stampa: "Sono serena ma mi autosospendo dal PD"

La sindaca di Erice pronta ad affrontare l'interrogatorio di giovedì mattina

Daniela Toscano alla stampa:

Prima di dare la parola alla sindaca di Erice, Daniela Toscano, una considerazione:
il dottor Agnello, Procuratore a Trapani, ieri ha parlato di "stampa amica di alcuni politici i quali utilizzerebbero gli organi di stampa per rispondere anche politicamente agli avversari". Nelle parole del dottor Agnello ci sono, fra le righe, verità inoppugnabili. C'è, è vero, nel trapanese, una parte di stampa che "fa politica" e informa, questo lo dico io, a convenienza. Bacchetta alcuni e si dimentica di altri, si erge contro alcuni colleghi (addirittura, eh già...) ma poi fa peggio di quello che predica. Non sempre, spesso però. 
Ci sono giornali e giornalisti che vanno avanti così da tempo, troppo tempo. E Agnello ha ragione.
E come si può smentirlo oggi? Non si può. C'è stampa e stampa, facciamocene tutti una ragione. Ma non si tratta di bravura o di velocità, nè si tratta di capacità di analisi o di verginità. Si tratta di predicare bene e razzolare male. Quelli che, come me, ci sono abituati a queste cose fanno finta di nulla o, al massimo, ne scrivono ogni tanto (come sto facendo adesso) ma il Procuratore Agnello è giusto che si renda conto di come, davvero, le sue parole siano amaramente vere.

Perchè scrivo questo?
Perchè la nota "ufficiale" della sindaca Toscano è stata inoltrata a me e ad altri pochi colleghi, dal legale della Toscano, alle 20.35. Ma più di un'ora prima, forse anche due, la stessa nota era già stata pubblicata da altri organi di stampa che l'avranno ricevuta - bravi loro - molto prima che la FONTE UFFICIALE e cioè l'avvocato Rando la diramasse ad altri organi di stampa.
Ora non è che noi, qui, si viva per i click. Si vive e si lavora (noi lo facciamo come unico mestiere) per informare. Chi arriva prima o dopo, per noi, poco importa. 
Importa, invece, quando qualcuno si fa le seghe mentali e bacchetta gli altri colleghi dall'alto della sua... boh, dall'alto della sua fate voi.
L'avvocato Rando ci assicura che lui lo ha girato ai giornalisti appena lo ha ricevuto, non possiamo che credergli. Qualcuno, però, lo avrà girato due ore prima ad altri giornalisti forse "amici", parafrasando il Procuratore Agnello. 
Non credo siano stati gli stessi a scriverla, la nota della sindaca, poichè è scritta in italiano, quindi l'avranno solo ricevuta. Bravi.

Ora andiamo al punto, sperando che il dottor Agnello legga queste righe. 
Qui, appena sotto, la nota integrale di Daniela Toscano inviataci dal suo avvocato difensore Giuseppe Rando.


Ecco le prime parole della sindaca Toscano dopo il provvedimento di divieto di dimora a Trapani ed Erice che l'ha colpita ieri mattina


"Comprendo e vivo in prima persona le tensioni del momento e sento forte la
responsabilità nei confronti della mia Comunità.
Intendo, prima di ogni ulteriore commento, ribadire vibratamente la mia totale
estraneità ai fatti di reato contestatemi, non ho mai abusato dei mie poteri ne calunniato alcuno.
Tali fatti, incredibilmente, hanno, addirittura, portato all’applicazione di una misura interdittiva nei miei confronti, misura che ritengo illegittima e provvederò ad impugnare nelle competenti sedi giudiziarie.
Rispetto i provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria ed attendo serenamente di essere interrogata dal Giudice o de poter affermare la correttezza del mio operato.
Registro la legittima tensione che sta attraversando la mia Città e la sua classe
politica. Ribadisco, inoltre, la necessità di fare chiarezza il prima possibile e per
quanto mi riguarda non mi sottrarrò a nessun adempimento per contribuire alla
ricerca della verità.
Intendo così dare un mio primo contributo con la decisione di autosospendermi dal Partito Democratico per liberarlo da qualsiasi tipo di strumentalizzazione e di
condizionamento.
Sappiano i cittadini che “combatterò” strenuamente per dimostrare la mia innocenza.
Ho sempre lavorato per il bene della collettività ericina che mi onoro di aver
rappresentato e che mi auguro di poter tornare ad amministrare.
Confermo la mia volontà di approfondire nel merito i fatti di cui sono indagata onde poter valutare le scelte che sarò chiamata ad intraprendere nell’esclusivo interesse del mio territorio, del mio Comune e nel rispetto della mia dignità politica e personale".

Daniela Toscano Pecorella

Rinfresca il tuo sito