Prima vittoria stagionale per la Pallacanestro Trapani

Vittoria del cuore e della determinazione in trasferta a Piacenza

Prima vittoria stagionale per la Pallacanestro Trapani

Prima vittoria stagionale per la Pallacanestro Trapani, che all’ora di pranzo ha espugnato il parquet di Piacenza con il punteggio di 84 a 80.

E’ stata una vittoria di quelle che fanno innamorare i tifosi di questo sport, arrivata quando tutto sembrava perduto dopo che anche la sfortuna si era accanita contro i granata, visti gli infortuni di Lamarshall Corbett, il suo uomo migliore, e quello di Tartamella, che avevano intaccato il potenziale offensivo e ridotto all’osso le rotazioni.

Trapani si era presentata già priva oltre che di Miller e Adeola anche di Spizzichini, in panchina ma solo per onor di firma.

La gara è andata a strappi, in sostanziale equilibrio, con vantaggi esigui da entrambe le parti.

Alla prima sirena gli ospiti sono avanti di 5 ma all’intervallo i padroni di casa chiudono sul 41 a 39.

Ad inizio 3° quarto Piacenza prova a scappare e l’infortunio di Corbett fa pensare che la gara sia segnata per i granata.

L’inerzia è infatti nelle mani dei padroni di casa, che cavalcano il loro usa Mcduffie (29 pt, miglior realizzatore di giornata) e possono contare su rotazioni più lunghe e il 3° quarto si chiude con i granata indietro di 5 lunghezze.

Ma è stato lì che la Pallacanestro Trapani realizza il proprio capolavoro, non disunendosi sul massimo svantaggio, -9 a metà terzo quarto, restando in partita e lottando pallone su pallone, ricucendo lentamente lo strappo e soprattutto smantellando le sicurezze di Piacenza che credeva ormai di aver portato a casa la partita.

Tutti sono andati oltre i propri limiti, sia i senior come Palermo, Renzi, Mollura e Nwohuocha, sia gli under come Erkmaa ma soprattutto come Basciano e Pianegonda.

Proprio Salvo Basciano firmava il sorpasso granata a poco più di 3’ dalla fine e sarà questo il vantaggio decisivo, perché i granata non si faranno raggiungere più, lottando e difendendo con i denti questa importantissima vittoria.

Tutti a referto gli uomini di coach Parente, con 5 uomini in doppia cifra, fra i quali spiccano i 10, decisivi, punti di Hugo Erkmaa, con 2 bombe e una mano freddissima dalla lunetta quando Trapani ha concretizzato la sua rimonta.

Ma importantissimi sono stati anche i punti portati in dote dai ragazzini, che coach Parente ha impiegato per scelta e per necessità, ma che hanno comunque risposto presente.

Serviva una reazione, perché troppo brutta era stata la prestazione domenica scorsa contro Tortona e la reazione è arrivata, e questa circostanza va oltre la vittoria in quanto tale.

Vittorie di questo tipo dimostrano che un gruppo ha valori che vanno oltre quelli tecnici e dunque adesso si può preparare con più serenità il prossimo impegno, ancora una volta ravvicinato, in casa contro Udine, da affrontare ancora una volta in condizioni di emergenza ma almeno con ritrovato entusiasmo, in attesa che arrivino notizie positive sia dal fronte infortunati, sia dal fronte burocratico, per potere avere finalmente il roster al completo e scoprire il reale potenziale di questa squadra.

UCC Piacenza vs 2B Control Trapani 80-84

Parziali: (16-21; 41-39; 58-53; 80-84).

UCC Piacenza: Mcduffie 29 (7/14, 3/3), Formenti 12 (2/3, 2/5), Carberry 12 (2/7, 1/3), Cesana 7 (0/3, 1/4), Molinaro 7 (2/3, 1/1), Guariglia 6 (0/5, 1/5), Massone 5 (2/6), Poggi 2 (0/3), Gajic, Voltolini (0/1, 0/1), Perotti ne, Jelic ne. Allenatore: Stefano Salieri.

2B Control Trapani: Renzi 18 (4/7, 1/7), Palermo 18 (1/3, 4/8), Corbett 10 (2/6, 2/4), Mollura 10 (2/7), Erkmaa 10 (0/3, 2/3), Nwohuocha 9 (4/7), Pianegonda 5 (1/3, 1/1), Tartamella 2 (1/1), Basciano 2 (1/2), Spizzichini ne. Allenatore: Daniele Parente.

(foto www.pallacanestrotrapani.com)