Il Marsala in attesa di decurtazioni in classifica

La società risponde con nuovi innesti

Il Marsala in attesa di decurtazioni in classifica

Non corrono tempi felici per il Marsala calcio. A parte i problemi legati alla pandemia, ce ne sono altri che sicuramente non rallegrano gli “aficionados”. La società azzurra, intanto, ha mandato a casa tutti i giocatori e i tecnici Giuseppe Tortora e Salvatore Melfi i quali si stanno occupando di far allenare la squadra a distanza. E dire che il gruppo lilibetano era in ripresa dopo i quattro punti conquistati in due incontri. I problemi, però, non mancano e il segretario Licari ha fatto sapere che il club azzurro subirà una brutta decurtazione in classifica. Il Marsala, infatti, attende una penalizzazione di tre punti per motivi economici legati a due stagioni addietro e per le dichiarazioni rilasciate contro la Lega dall’ ex presidente Cottone. Altri tre, invece, dovrebbero essere tolti per i “casi” riguardanti i calciatori Maraucci, Tripoli e Mazzara. Per recuperare, l’unica speranza è legata ai nuovi innesti effettuati dal nuovo patron Jihed Gharbi:  il portiere Antonino Calandra (classe 1997), proveniente dal  Troina; Luca Pizzo, ventenne attaccante arrivato dal Mazara e i due ex del Trapani, Nicola Culcasi, classe 2000, difensore e il centrocampista Leonardo Mustaccia, anno 2002.

 

 

 

Rinfresca il tuo sito