Il senatore Santangelo interroga il ministro sulla situazione Trapani calcio

"Nei confronti della società granata presi due pesi e due misure"

Il senatore Santangelo interroga il ministro sulla situazione Trapani calcio

Sulla situazione del Trapani calcio ha deciso di intervenire il senatore trapanese Vincenzo Maurizio Santangelo del Movimento Cinque stelle, il quale deciso di presentare al Ministro dello Sport un’interrogazione urgente per far luce sulla retrocessione della squadra granata  e per mettere  all’attenzione il grave momento di incertezza in prossimità della scadenza dei termini per l’iscrizione alla prossima stagione calcistica. Questo è l’atteggiamento di Santangelo in merito alla notizia del ricorso presentato dal Trapani Calcio contro il provvedimento della FIGC e i cui esiti sono noti a tutti. Per il senatore “Ci sono seri dubbi sulla legittimità della decisione di Gravina di estendere anche alla stagione sportiva 2020/2021 la previsione di una Serie B a 20 squadre. Una deroga arrivata a fine campionato, dopo che tutto era concluso, che ha causato la retrocessione di 4 squadre, tra cui  il Trapani Calcio”. Il riferimento è all’articolo 49 delle NOIF (Norme organizzative interne della FIGC) che prevede la serie B a 22 squadre. La serie cadetta era prevista a 20 squadre solo  per l’ anno sportivo 2019/2020. A tal proposito la società granata ha presentato reclamo al Collegio di Garanzia CONI. Il 25 giugno scorso un comunicato ufficiale della FIGC, ha fatto sapere delle decisione di mantenere 20 squadre anche per la prossima stagione. In base a tale provvedimento retrocedono quattro squadra e non due come sarebbe dovuto accadere in base a quando indicato in precedenza. Per il senatore Santangelo “Il disagio del momento è ben noto a tutti e per tale motivo la decisone della FIGC doveva più chiara e regolare. Nei confronti del Trapani sembrano essere stati adottati due pesi e due misure. Massima flessibilità, da un lato, per avere previsto nuovamente la riduzione del numero di squadre che potranno partecipare alla Serie B 2020/2021 e nello stesso tempo altrettanta rigidità nel sanzionare la società granata per avere ritardato il pagamento degli stipendi. Indubbiamente il comunicato della FIGC appare difettoso sotto diversi aspetti”. 

Rinfresca il tuo sito