Coffe Break di Giusi licata

La crisi politica è portata avanti dal movimento Cittadini per Erice

Cirobisi: "Il consigliere DI Marco ha tradito la lista e il suo mandato"

La crisi politica è portata avanti dal movimento Cittadini per Erice

A parlare è il portavoce del movimento "Cittadini per Erice", Giuseppe Cirobisi, che già nelle settimane scorse e precisamente dopo la pubblicazione di stralci dei verbali della Squadra Mobile di Trapani sui contatti fra la sindaca sospesa di Erice e alcuni personaggi del rione San Giuliano, aveva espresso il proprio disappunto prendendo le distanze. Oggi arriva una durissima presa di posizione nei confronti del consigliere Vincenzo Di Marco, eletto nella lista "Cittadini per Erice" a sostegno della Toscano.
Gli avevano chiesto di fare un passo indietro e dimettersi dalla carica di consigliere comunale, dopo il divieto di dimora che ha raggiunto la Toscano. DI Marco, invece, non li ha ascoltati ed, anzi, pare sia fra gli indicati per un prossimo assessorato in giunta accanto a Gianni Mauro e Paolo Genco.
Cirobisi ha contatto tutti gli altri esponenti della lista ed hanno emesso questo comunicato che non lascia dubbi sulla loro posizione: "Noi non avevamo dubbi. Il Consigliere Di Marco non si dimette, nonostante la richiesta del Movimento Cittadini per Erice” e grazie alla quale lo stesso Consigliere e’ stato eletto. Il giorno dopo ha fatto armi e bagagli ed e’ andato a fare il portavoce di un Movimento, “Erice che vogliamo”, rimasto orfano della sua rappresentante prima degli eletti. 
Oggi più che mai, il Movimento “Cittadini per Erice”, prende le distanze dal suddetto rappresentante.
La fallimentare attività del Consiglio Comunale oggi si ricicla confermando soltanto l’attaccamento ad una misera poltrona piuttosto che allo spirito di servizio per il bene comune e del territorio, che ha sempre contraddistinto l’azione del nostro Movimento.
Noi di Cittadini per Erice ci affranchiamo da queste logiche e ribadiamo la volontà di dimetterci a scorrimento, qualora il Di Marco vorrà rispettare la volontà’ della lista e del movimento in cui e’ stato eletto".

Se Di Marco dovesse davvero entrare in giunta, in pratica, si dicono pronti a non accettare -nessuno di loro- la surroga per gli aventi diritto.  Sempre Cirobisi, a nome della lista "Cittadini per Erice", aveva anticipato che alle prossime elezioni non si sarebbero spesi nè per la Toscano nè per Giacomo Tranchida.


Rinfresca il tuo sito