Pantelleria: videoconferenza sulla donna nella società, nella cultura e nel linguaggio

Pantelleria: videoconferenza sulla donna nella società, nella cultura e nel linguaggio
Scrivi -Luigi Nacci- per Consiglio comunale Erice

Domani,  alle 18.30, andrà in onda sui canali social del Comune di Pantelleria e dei social e media partner la quarta videoconferenza del progetto ‘Donna: una strada in salita’ iniziato il 25 novembre scorso da un’idea dell’Assessore alle Politiche Culturali, Sociali, Giovanili e Pari Opportunità del Comune di Pantelleria, Francesca Marrucci. Dopo NON È AMORE, la videoconferenza sulla violenza sulle donne in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, e L’ANTIMAFIA È DONNA, sulle e con le grandi donne dell’antimafia, STREGHE, REGINE, EROINE tenutosi venerdì scorso, domani si parlerà del ruolo della donna nella società, nella cultura e nel linguaggio.

Relatrici d’eccezione:

Maria Beatrice Giovanardi, attivista per i diritti delle donne e esperta di marketing, Francesca Ceci, attrice di cinema, tv e  teatro, Lorenza Fruci, Assessora alla Cultura del Comune di Roma, scrittrice e giornalista,  Imma Battaglia, attivista e politica italiana, leader del movimento LGBT in Italia, Cecilia Robustelli, Linguista, Università di Modena e Reggio Emilia.  Anche l’Assessore Francesca Marrucci farà un intervento sull’uso degli insulti con intento misogino. 

Continua la collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo Almanza e con il Comitato Studentesco di Pantelleria. Le studentesse si occuperanno di approfondire la legge sull’aborto e introdurranno le figure di tre donne che hanno determinato grandi cambiamenti nella società: Frida Kahlo, Michelle Obama e Rosa Parks.

Dal Gruppo Cultura dell’Assessorato, la Vice Presidente del Consiglio Comunale, Sabina Esposito, parlerà di Franca Viola, la prima donna siciliana a rifiutare il matrimonio riparatore; la Consigliera Comunale Graziella Di Malta introdurrà invece l’abolizione della legge su delitto d’onore e matrimonio riparatore e Cristina Sammartano parlerà della legge sul divorzio.

La copertina è stata curata dall’Associazione Punto a Capo che, lo ricordiamo, mette a disposizione tutta l’organizzazione e gli strumenti per il progetto gratuitamente, e vedrà un brano di Anna Maria Pace, dal Laboratorio di Scrittura Creativa dell’Associazione, letto da Sauro Rossini.

 

 

 

Pantelleria: videoconferenza sulla donna nella società, nella cultura e nel linguaggio