Marettimo, finisce in ospedale l'ex sindaco di Trapani Mimmo Fazio

Colpito da un minorenne con una testata al volto, per lui nove punti di sutura sull'arcata sopraccigliare

Marettimo, finisce in ospedale l'ex sindaco di Trapani Mimmo Fazio

La notizia è stata battuta dalla testata giornalistica on line TVIO.IT (la leggete qui) ed ha ovviamente fatto il giro dei social network non solo per il fatto in sè ma, anche e soprattutto, per il coinvolgimento di Mimmo Fazio, ex sindaco di Trapani ed ex deputato regionale all'ARS. Quest'ultimo è stato colpito al volto da una testata infertagli da un minorenne originario del Lazio che si trovava in vacanza a Marettimo, una delle tre isole Egadi, dove Fazio ha casa. 

Secondo la ricostruzione giornalistica dei colleghi di TVIO.IT Fazio sarebbe stato colpito al volto nel corso di una discussione avuta con il minorenne a seguito di un gavettone. Fazio avrebbe stretto le parti intime del ragazzo e quest'ultimo gli avrebbe dato una testata procurandogli una vistosa frattura del corpo sopraccigliare così come refertato all'ospedale Sant'Antonio Abbate di Trapani dove i due sono stati trasportati tramite idroambulanza.

La versione di Fazio, che abbiamo sentito al telefono, è però del tutto differente. 
Ve la riportiamo. 

"Erano circa le 16.25 - ci dichiara Fazio -  e stavo scendendo verso il pontile di Maretttimo per andare a pescare insieme a un ragazzino di 12 anni, figlio di miei ospiti a Marettimo. Scendo e, a un certo punto vedo questo assembramento di ragazzi e persone più grandi, nei pressi della statua della Foca Monaca. Potevano essere una trentina, forse di più. Mentre mi dirigo verso il pontile mi vedo arrivare una secchiata d’acqua, credo lo abbiano fatto apposta, e ovviamente mi giro e mi arrabbio perché, da una parte sulla mano destra avevo il telefonino e, nella mano sinistra avevo uno scatolo di cartone con dentro i vermi per andare a pescare. Che ovviamente saltano in aria… 

Subito dopo che mi è arrivata la secchiata addosso mi volto e gli dico: “imbecille” e questo ragazzo, 17enne, scende baldanzoso e, spalleggiato da una ventina circa di ragazzini che hanno iniziato ad inveire contro di me perché protestavo, si avvicina dicendomi che mi aveva chiesto scusa e che quindi non dovevo più lamentarmi… ero arrabbiato e l'ho spinto con le mani mandandolo a quel paese. Nel frattempo vengo accerhiato da altre person...e questioni di attimi e il ragazzo, che era accanto a queste perone, essendo in posizione più alta della mia in quanto posizionato sullo scivolo prima del pontile, mi molla una gran testata.  Ho tentato di reagire acchiappandolo, credo di averlo sfiorato a malapena, ma nel frattempo inizia a scorrere sangue dalla mia fronte, copiosamente… a quel punto, vengo accopagnato da altri ragazzi verso la Guardia Medica e ho notato che il ragazzo ha iniziato a dire che gli facevano male i testicoli e che io glieli avessi strizzati.. siamo stati refertati entrambi in Guardia Media ma nessun intervento è stato effettuato nei miei confronti, nonostante la ferita sul sopracciglio. Sono stato disnfettato e ho chiamato l’idroambulanza per essere trasferito al Pronto Soccorso di Trapani dove sono stato medicato e la ferita è stata chiusa con 6 punti esterni e 3 interni. Mi è stata riscontrata la frattura dell'osso del sopracciglio".

 

 

La versione dei fatti raccontati da Fazio e dallo stesso appositamente denunciati, cozza con la prima ricostruzine giornalistica. Non essendo sul posto e non essendo noi organi inquirenti ci limitiamo a riportare le sue dichiarazioni, dando la disponibilità di spazio su questo giornale anche ai genitori del minorenne coprotagonista della storia. Mimmo Fazio, però, dice di non aver avuto il tempo di "strizzare i testicoli del ragazzo"... come invece riportato dai colleghi di TVIO.IT


"Certo che non ho strizzato alcunchè - ci afferma - l'ho semplicemente sfiorato e ci sono diversi testimoni che possono attestare le mie parole. Vi dico di èèiù: durante il tragitto da Marettimo a Trapani, in idroambulanza, ho avuto la possibilità di filmarlo prchè abbiamo viaggiato insieme. Per una parte del viaggio il minorenne hadormito tranquillamente (con lui è salita anche la madre) come posso dimostrare e per altra parte del viaggio vedevo che arzigogolava con i suoi testivoli dove aveva introdotto un sacchettino contenente del ghiaccio. Anche lui è stato portato al Pronto soccorso del Sant'Antonio Abbate ma non conosco l’esito della sua visita… ho come limpressione che tentasse di procurarsi  delle contusioni, degli ematomi nelle sue parti intime  a conferma della sua tesi. Ho già sporto denuncia ai carabinieri di marettimo riservandomi di predisporre apposita querela".

Come si sente?
"Sono scioccato. Non potevo mai immaginare una reazione così impressionante e sconsiderata, io ero inerme… in posizione assolutamente fragile.".

Si rende conto che la sua versione dei fatti cozza con quella diffusa in prima serata da un altro organo di stampa?

"Lasci perdere. Il tutto è suffragato da alcuni testi".

Rinfresca il tuo sito