FuniErice: si ipotizza un nuovo scenario gestionale con l'apertura della funivia per sessanta giorni

FuniErice: si ipotizza un nuovo scenario gestionale con l'apertura della funivia per sessanta giorni

L’Assemblea dei Soci della FuniErice Service Srl, dopo avere preso atto delle misure economiche e finanziarie necessarie per affrontare l’emergenza pandemica da COVID-19 e ridurre al minimo l’incidenza dei costi gestionali in assenza di incassi, ha affrontato “l’analisi delle possibili strategie gestionali emergenziali da applicare per garantire il servizio, nel rispetto delle attuali norme in vigore che dispongono restrizioni della mobilità di persone”.
Esaminate le due ipotesi gestionali estreme, che prospettano da un lato la chiusura dell’impianto per tutto il 2020 e dall'altro, l'apertura dell’impianto dall' 1 luglio al 31 dicembre prossimo, il socio "comune di Erice", rappresentato dal Sindaco Toscano e dall’assessore Simonte, ha manifestato la volontà di garantire il funzionamento dell’impianto per un periodo di due mesi, nell’interesse della comunità.
“Nel redigendo Bilancio di Previsione del Comune di Erice – ha dichiarato il sindaco Toscano – verrà previsto un fondo straordinario per garantire l’attivazione del servizio di TPL a mezzo fune da e per Erice, per la durata di due mesi, in misura inversamente proporzionale all’andamento degli incassi aziendali medio-tempore registrati, e comunque nella misura massima di 180.000,00 euro.”
Il socio Libero Consorzio Comunale di Trapani, rappresentato dal Dott. Giuseppe Scalisi, giusta delega del Commissario straordinario Dott. Cerami, ha dichiarato di essere favorevole all’atto di indirizzo, fermo restando che si dovrà procedere ad una variazione del contratto di servizio di trasporto pubblico locale, tra la FuniErice ed il Comune di Erice, mediante l’inserimento di una appendice al contratto con la quale si permetta di salvaguardare l’equilibrio del bilancio societario per il 2020.
“La seduta dell’assemblea dei soci - dice il Presidente Palermo – si è aggiornata al 15 giugno 2020, al fine di consentire al Direttore Generale, Germano Fauci, di elaborare le risultanze economiche e finanziarie previsionali al 31/12/2020 relative alla nuova ipotesi gestionale proposta.”
Conclude Palermo: "Il risultato raggiunto nel corso dell’assemblea è frutto di un confronto che si fonda sulla base del rispetto delle reciproche posizioni di partenza e che sta per concretizzarsi, a seguito dell’allentamento delle recenti misure di restrizione della mobilità, segno che quando si lavora confrontandosi, nel rispetto dei ruoli e delle competenze (...) si riesce a fare sintesi per l’esclusivo e prioritario interesse dell’azienda, dell’economia del territorio e della comunità.”

Rinfresca il tuo sito