Arrestato a Castelvetrano il ricercato Francesco Paolo Cammareri

Arrestato a Castelvetrano il ricercato Francesco Paolo Cammareri

Si è conclusa ieri, dopo oltre un mese di ricerche, la latitanza di Francesco Paolo Cammareri, meglio conosciuto come "Ciccio Pummaroro". I Carabinieri lo hanno rintracciato a Castelvetrano. Cammareri era evaso lo scorso 15 luglio dai domiciliari strappandosi il braccialetto elettronico rinvenuto poi nei pressi della sua abitazione. L'uomo era stato arrestato un anno fa perchè ritenuto uno dei responsabili della rapina messa a segno nella villa dei coniugi Salone ad Erice. Di recente era stato sottoposto agli arresti domiciliari” nella sua abitazione nel Rione San Giuliano dove lo chiamano “Padrino” per i contatti, da lui millantati, con esponenti di Cosa Nostra. L'arresto è frutto dell'attività investigativa dei carabinieri che hanno monitorato costantemente i movimenti dei familiari più stretti di Cammareri, facendo attenzione in particolare ai luoghi frequentati e le abitazioni dalle quali entravano e uscivano. A destare maggiori sospetti i ripetuti viaggi della moglie di Cammareri verso Castelvetrano, cambiando spesso autovettura. I militari dell'Arma sono riusciti a così ad individuare un appartamento dove la donna si recava con cadenza giornaliera. la svolta ieri quando Francesco Paolo Cammareri è stato notato dinnanzi l'uscio dell'abitazione. I carabinieri della compagnia di Trapani coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Castelvetrano hanno dunque fattoirruzione in casa dove nel corso di una perquisizione è stato ritrovato un borsello con all’interno due pistole cariche con matricola abrasa ed alcune munizioni. Oltre a Cammareri a finire in manette la coppia di coniugi che lo ospitava. Al termine delle formalità di rito l'arrestato è stato condotto presso le carceri Pietro Cerulli di Trapani. 

Rinfresca il tuo sito