«Operazione Cutrara», interrogato il sindaco di Castellammare Nicola Rizzo

«Operazione Cutrara», interrogato il sindaco di Castellammare Nicola Rizzo

E' stato ascoltato per circa un'ora dai pm palermitani Gianluca De Leo e Francesca Dessì, il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicola Rizzo, indagato nell'ambito dell'operazione "Cutrara", che ha smantellato il mandamento mafioso della cittadina del trapanese. "Sono stato interrogato stamattina - ha affermato il primo cittadino in una nota - ho chiarito in maniera dettagliata la mia posizione e per rispetto dell’istituzione che rappresento ma soprattutto di tutta la citta’ di Castellammare del Golfo, ribadisco di essere sereno poiche’ ho sempre lavorato in maniera trasparente nell’interesse esclusivo della mia citta’. Ringrazio i tanti che mi hanno manifestato solidarieta’ e continuo ad avere fiducia e grande rispetto per la Magistratura che sta appurando i fatti e poiche’ ci troviamo chiaramente in una fase di indagine in cui vige il segreto istruttorio, comunichero’ immediatamente eventuali risvolti della vicenda che mi riguardano che potranno essere resi noti".  "I fatti contestati - ha invece spiegato il legale del sindaco, l'avvocato Giacomo Frazzitta - risalgono al settembre 2019, il mio assistito e’ qui come sindaco ma dopo l’interrogatorio di oggi possiamo dire che non si tratta di atti che riguardano il comune di Castellammare del Golfo. "Non ci sono contatti diretti ad agevolare chicchessia. Non possiamo violare il segreto istruttorio, ma gli argomenti sono facili da chiarire. Produrremo dei documenti  - ha colncluso l'avvocato - che consentono ulteriormente di riscontrare quello che oggi il sindaco ha chiarito. Non siamo fiduciosi, di piu’".

(Fonte Agi)

Rinfresca il tuo sito