Udienza “Scrigno”, condannati in 14

Udienza “Scrigno”, condannati in 14

Il Gup di Palermo, Filippo Serio, ha condannato 14 dei 18 imputati nell’udienza preliminare scaturita dall’inchiesta “Scrigno”. Si tratta dell’operazione condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Trapani e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, che ha fatto emergere una serie di rapporti tra mafia, politica ed imprenditoria.

La sentenza odierna ha concluso il rito abbreviato chiesto da una parte dei 29 indagati complessivamente nell’inchiesta.

In particolare, il Giudice dell’udienza preliminare ha condannato: Michele Alcamo, 3 anni di reclusione; Pietro Cusenza, 8 anni e 4 mesi; Ninni D’Aguanno, 3 anni e 4 mesi; Vincenzo Ferrara, 3 anni e 4 mesi; Stelica Iacob, 4 anni di reclusione e quattromila euro di multa; Mario Letizia, 8 anni e 4 mesi; Michele Martines, 5 anni e 4 mesi; Francesco Orlando 5 anni e 4 mesi; Francesco Peralta, 8 anni e 4 mesi; Giuseppe Piccione, 8 anni; Francesco Salvatore Russo, 4 anni e quattromila euro di multa; Leonardo Russo, 3 anni; Francesco Virga, 8 anni; Pietro Virga 8 anni.

Per Michele Martines, Francesco Orlando e i fratelli Francesco e Pietro Virga, le pene sono state inflitte in continuazione esterna con precedenti sentenze di condanna passate in giudicato.

Sono stati invece assolti, da tutti i reati contestati, Tommasa Di Genova, Invana Inferrera, Carmelo Salerno e Francesco Todaro.

Rinfresca il tuo sito