Tragedia al largo di Trapani, un uomo è morto

Erano in due, usciti per una battuta di pesca. L'altro è ricoverato in ospedale

Tragedia al largo di Trapani, un uomo è morto

Una disgrazia inaspettata, le cui cause sono al vaglio della Guardia Costiera di Trapani.
Un trapanese, Marco Giliberti, 67 anni, è annegato nel corso di una battuta di pesca mentre si trovava al largo di Trapani assieme a un amico che si trova ricoverato all'ospedale Sant'Antonio Abate del capoluogo.
I due trapanesi erano usciti in barca per una battuta di pesca e pare abbiano imbarcato acqua a largo dell’isola dei Porcelli. E’ successo questa mattina; purtroppo uno dei due, fratello di un noto avvocato della città, è deceduto, probabilmente restato incastrato nell’imbarcazione – come dalle prime sommarie ricostruzioni -. L'altro occupante l'imbarcazione è stato invece trasportato al Sant’Antonio Abate di Erice dopo le operazioni di recupero effettuate dal Capitaneria di Porto e dei Vigili del Fuoco. L’imbarcazione, un Calafuria di circa 10 metri, pare sia affondata nel giro di pochi minuti.

 

Il gruppo editoriale, la redazione e tutto lo staff de IL LOCALE NEWS si stringe in un abbraccio affettuoso attorno a Giovanni Giliberti, figlio della vittima e webmaster di questo sito, e ai suoi familiari.

Rinfresca il tuo sito