Ruggirello resta ai domiciliari, la Procura perde il ricorso

Ruggirello resta ai domiciliari, la Procura perde il ricorso

L'ex deputato regionale Paolo Ruggirello non tornerà in carcere. Il Tribunale del Riesame ha rigettato infatti il ricorso presentato dalla DDA di Palermo che si era opposta alla decisione del Gip di non applicare alcuna misura cautelare lo scorso mese di luglio. La vicenda è quella che riguarda le indagini sul vecchio boss Mariano Asaro. L'ex deputato regionale rimane invece ai domiciliari dopo l'arresto avvenuto nel Marzo del 2019, nell'ambito dell'operazione "Scrigno". Paolo Ruggirello si trova ai domiciliari dallo scorso primo luglio. Nel corso dell'emergenza Covid, infatti, risultò positivo al virus e fu costretto a lasciare le carceri di Santa Maria Capua Vetere per essere ricoverato all'ospedale Cotugno di Napoli, poi il traferimento in Sicilia. 

Rinfresca il tuo sito