La nave "Azzurra" resta a Lampedusa, per domani previsto il completamento delle operazioni di imbarco dei migranti

La nave

La Gnv "Azzurra" resta a Lampedusa. Ieri sera, il Dipartimento Libertà Civili del Ministero aveva dato il via libera al traferimento della nave verso Trapani, ma poi, dopo nuovi contatti tra la società ed il dipartimento la nave è rimasta ormeggiata in rada al largo delle coste dell'isola delle Pelagie. Doamni, condizioni meteo permettendo dovrebbero riprendere le operazioni di imarco dei migranti ospitati all'interno del centro di contrada Imbriacola. I 350 migranti attualmente a bordo sono stati sottoposti tutti a tampone rinofaringeo anti-Covid. I test sono stati prelevati da una motovedetta della Guardia di finanza e poi sono stati trasferiti a Palermo con un elicottero per essere analizzati. Intanto è stato pubblicato online il bando per il noleggio di una seconda nave da destinare alla quarantena dei migranti che sbarcano sulle coste siciliane La nave sarà destinata - fa sapere il Viminale - alle coste meridionali della Calabria. "L'avviso, emanato dal Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti, a seguito della determina a contrarre firmata dal soggetto attuatore, il capo del Dipartimento per le Libertà civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno, - viene spiegato - è consultabile sul sito del Mit insieme alla documentazione tecnica. Le manifestazioni di interesse dovranno essere presentate entro le ore 10 di venerdì 7 agosto". 

Rinfresca il tuo sito