Coffe Break di Giusi licata

Trapani, un arresto per fabbricazione di esplosivi

Trapani, un arresto per fabbricazione di esplosivi

Aveva allestito un laboratorio chimico in un garage del quartiere Sant’Alberto, all’interno di uno stabile popolare, dove fabbricava abusivamente pericolosissimi petardi e deteneva senza alcun titolo oltre cento chilogrammi di materiali esplodenti.

L'uomo, trapanese del quale non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Trapani,con le accuse di detenzione e fabbricazione abusiva di esplosivi.

Il blitz, in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, è scattato con una perquisizione a sorpresa nel garage adibito abusivamente a laboratorio. 

Tra i materiali sequestrati, polvere da sparo, pericolosi precursori chimici destinati alla produzione, micce, involucri, etichettature e prodotti esplosivi già finiti di varie tipologie e dimensioni.

"L’ingente quantitativo di esplosivo - viene evidenziato dagli investigatori della Mobile - immesso sul mercato, prevalentemente online, avrebbe fruttato migliaia di euro e, se accidentalmente innescato, avrebbe potuto provocare conseguenze devastanti per gli abitanti dell’intero stabile e di quelli attigui".

L'intervento è stato effettuato con l’ausilio del Nucleo Artificieri Antisabotaggio della Polizia di Stato di Palermo, che ha provveduto alla messa in sicurezza dei materiali.

Rinfresca il tuo sito