Sorella sanità, il riesame respinge il ricorso di Damiani e Candela

Sorella sanità, il riesame respinge il ricorso di Damiani e Candela

Il tribunale del riesame di Palermo ha respinto le istanze di revoca delle misure cautelari presentate dagli avvocati dell'ex manager dell'Asp di Trapani, Fabio Damiani e l'ex commissario per l'emergenza covid in Sicilia Antonio Candela. I due sono stati arrestati lo scorso 20 maggio nell'ambito dell'operazione "Sorella Sanità", messa a segno dalla Guardia di Finanza di Palermo. Resta dunque in carcere Fabio Damiani, mentre Candela si trova ai domiciliari. Entrambi, durante l'interrogatorio di garanzia, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Dopo l'arresto, l'ex direttore generale dell'Asp di Trapani aveva consegnato ai finanzieri la chiave di una cassetta di sicurezza di una banca dove sono stati rinvenuti gioielli e 70 mila euro in contanti che sono stati sequestrati. 

Rinfresca il tuo sito