Solidarietà al comandante della Penitenziaria, Giuseppe Romano

Solidarietà al comandante della Penitenziaria, Giuseppe Romano

Il S.A.P.PE. Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, esprime solidarietà al comandandante della polizia penitenziaria delle carceri Pietro Cerulli di Trapani, Giuseppe Romano, indagato assieme all'ex direttore dell'Istituto Renato Persico, per l'evasione del detenuto albanese Luca leke, avvenuta nel mese di giugno dello scorso anno.  "Il Comandante Romano, da dieci anni  alla guida della Polizia Penitenziaria trapanese, ha dimostrato sempre di avere una grande capacità di equilibrio nel contemperare la sicurezza con il trattamento dei detenuti - si legge nella nota del sindacato -  Nonostante la gravissima carenza di personale di Polizia Penitenziaria più volte denunciata e l’aumento esponenziale del numero dei detenuti; nonostante le carenze strutturali e i ritardi biblici nella risoluzione dei problemi di cui gli stessi uffici superiori sono stati sempre a conoscenza, si ha l’impressione che si voglia trovare necessariamente un capro espiatorio per coprire le deficienze di un sistema sordo ad ogni richiesta di aiuto da parte dei Comandanti degli Istituti di Pena costretti a lavorare con poco personale, tra problematiche strutturali difficilmente risolvibili (aspettiamo ancora l’inizio dei lavori del mega progetto sulla ristrutturazione del muro di cinta da parte del DAP), con una percentuale altissima di detenuti affetti da patologie psichiatriche, tra aggressioni e tensioni continue, costretti a giustificarsi e a difendersi anche dalla propria Amministrazione che anziché elogiarli per i sacrifici e l’abnegazione mostrata nella difficile gestione delle carceri, non perde occasione per umiliare tali professionalità che andrebbero, al contrario, tutelate". 
 
     

Rinfresca il tuo sito