La Bottiglieria

Marsala: furti, rapine e aggressioni. Arrestato un uomo

Marsala: furti, rapine e aggressioni. Arrestato un uomo

Era diventato l’incubo di turisti, marsalesi e commercianti. Furti, rapine e aggressioni, messi a segno nel cuore del centro storico. A finire in manette, il marsalese Antonino Zizzo di ventiquattro anni, accusato di rapina.  Il ventiquattrenne, lo scorso mese di settembre, era stato denunciato dai carabinieri di Marsala per una rapina ai danni di un turista. In quell'occasione Zizzo, dopo aver colpito la vittima con calci e pugni lo aveva derubato del suo telefono cellulare.  In seguito ad una serrata attività investigativa e alla visione dei filmati estrapolati da impianti di videosorveglianza, supportati dalla precisa descrizione fornita dalla vittima e dalla compagna, i militari erano riusciti ad identificare il ventiquattrenne.  Questa mattina, i militari dell’arma di Marsala hanno arrestato il malvivente in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Marsala. Zizzo è stato anche condannato in via definitiva per lesioni aggravate dall’odio razziale, dopo aver aggredito verbalmente, minacciato con una pistola ed infine picchiato un giovane gambiano in pieno centro a Marsala. Al termine delle formalità di rito il ventiquattrenne è stato condotto presso la propria abitazione dove si trova adesso agli arresti domiciliari.