Peschereccio disperso, recuperati un palangaro e un'ancora

Peschereccio disperso, recuperati un palangaro e un'ancora

Ritrovati in mare un Palangaro ed un'ancora che, secondo i primi accertamenti,  apparterrebbero al motopesca "Nuova Iside", scomparso la scorsa settimana nelle acque tra l'sola di Ustica e San Vito Lo Capo. Nei giorni scorsi sono stati recuperati i corpi del comandante Matteo Lo Iacono di 55 anni ed il nipote Giuseppe di 33, al largo dell'isola del palermitano. Proseguono le ricerche del più giovane dei tre componenti dell'equipaggio Vito Lo Iacono di 27 anni. A ritrovare l'ancora ed il palangaro, un peschereccio appartenente alla marineria di Isola delle Femmine. La famiglia Lo Iacono, assistita dall'avvocato Aldo Ruffino ha chiesto di effettuare l'autopsia sul corpo di Matteo Lo Iacono. Alla luce del nuovo ritrovamento, torna a parlare il legale "Il palangaro - afferma - mi dicono i pescatori che era integro. Una conferma che in quel tratto di mare è successo qualcosa di anomalo. Quel peschereccio e con quell'equipaggio - conclude Ruffino  - non poteva affondare". 

Rinfresca il tuo sito